sabato 13 gennaio 2018

CAMBIO CANOTTA




Dopo cinque anni di fantastiche prestazioni podistiche la canotta creata nel 2012 dalla sezione runners di Città di Opera con la famosa rana che corre nel sole stampata sul dietro della stessa e le due sul davanti va in pensione e lascia il posto alla nuova che conserva la parte tradizionale “ le rane”. Cambia la grafica, sui fianchi è stata aggiunta una striscia di colore giallo fluo rendendola così più moderna.
La nuova canotta continuerà a rendere sempre fantastiche le prestazioni di tutti i  runners di Città di Opera che indossandola con orgoglio riusciranno a raggiungere nuovi obiettivi personali in Italia e all’estero per lungo tempo.

giovedì 28 dicembre 2017

ANNO CHE VA ANNO CHE VIENE


La corsa è un’attività sportiva fondamentale per l’uomo, legata alle origini del movimento umano. Nell’antichità correre voleva dire sopravvivere. Nei secoli le attività motorie umane si sono sempre più ridotte, per il progressivo intervento delle macchine e dell’utilizzo dell’energia.  Anche se le possibilità di movimento sono diminuite, l’uomo non ha dimenticato come muoversi. Ecco che il tempo libero (dalla famiglia, dal lavoro o da altro) è impiegato per soddisfare le esigenze di movimento insite nell’uomo con l’obiettivo di divertire e di soddisfare non solo il corpo ma anche la mente. Tutto questo però è possibile se ci sono persone e aziende che con la loro passione e possibilità permettono agli atleti della nostra sezione di avere un  abbigliamento uguale per tutti  e correre con costi contenuti. Chi ci permette di fare tutto questo sono: il Comune di Opera, Ottica Di Girolamo- Opera e Professionecasa  agenzia di Opera.
 
L’anno agonistico 2017 è  iniziato  nel mese di gennaio con i classici cross, dove i nostri runners si sono allenati nel rafforzare le gambe per  essere  scattanti e  più veloci in primavera. Primavera dove purtroppo un tragico incidente ha tolto la gioia di correre e la vita al nostro atleta, ma soprattutto amico, Christian Sartori.
 
Runners che hanno scoperto la loro forza e la capacità di ottenere risultati all’estero: nel cross internazionale in Spagna, nelle città estere di tutta Europa per la maratona; in Italia dove: laghi, monti, mari, paesi e città hanno fatto da sfondo dal momento della partenza all’arrivo a quei momenti di fatica e di gioia che la corsa dona.
 
Una stupenda 22° Marcia delle Cascine che ha riunito a sé circa 1400 partecipanti tra bambini, adulti, cani e gatti che si sono divertiti e hanno passato una giornata di completa allegria.
 
Le nostre donne che si sono messe in gioco facendo oltre ai 5 e 10k anche i 22/30/ 42/ e 50 chilometri, distanze dove un runner deve pensarci più di una volta prima di poterli correre, ma loro con la caparbietà e la tenacia che le distingue c’è l’hanno fatta.

Un gruppo che  si è trovato più volte insieme, aiutandosi uno con l’altro nei momenti di bisogno.

Società che ha visto nel mese di dicembre molti cambiamenti: trasferimenti di atleti ad altre importanti società e nuove iscrizioni di runners con la voglia di divertirsi e di progredire nel corso del tempo.

Dirigenti, Allenatori, Dottori, Tecnici, Fotografi, Reporters, che hanno lavorato con passione e diligenza portando la società a livelli che gli competono.

Questo è stato per noi un positivo 2017.

Ringraziando tutti quelli che hanno collaborato, rappresentato, e sostenuto, chiedendo a loro  di  continuare anche nell’anno che verrà costruendo con noi  una più grande Città di Opera  Runners.

A tutti noi e a tutti voi  un fantastico e meraviglioso
 

venerdì 22 dicembre 2017

IL NATALE ? QUANDO....




Amici… Amici runners… ci fa tanto piacere immaginarvi tutti uniti a far festa nelle vostre case con tutti i vostri cari e nello splendore delle luci natalizie. In questa meravigliosa giornata di festa godetevi i momenti di felicità; quelli dei vostri figli che scoprono con meraviglia i doni sotto l’albero, e nello stesso momento pensate anche agli insegnamenti di Colui del quale si festeggia la nascita.  Imparate a rallegrarvi per la felicità e le gioie dei vostri compagni, ai vostri risultati sportivi, anche se negativi, e a tutto quello che lo sport in questo caso la corsa vi dona.
A voi e a tutti i vostri cari auguriamo un felicissimo e meraviglioso
 

       

venerdì 15 dicembre 2017

ANDREA ASTOLFI AL CUS PRO PATRIA MILANO


Ieri 14 dicembre,  si è concluso l’iter di trasferimento del runner tra Città di Opera e il Cus Propatria Milano.  
Quando l’ho conosciuto ho avuto subito la percezione di avere davanti un ragazzo particolare, diverso dai quei cliché che la giovane età proponeva. Andrea Astolfi, questo il nome di quel giovane di media statura dai capelli corvini e dal carattere schivo, riservato a tratti avulso dal resto del gruppo. Un ragazzo dai mille sogni nelle gambe desideroso solo di intere praterie di asfalto sulle quali scaricare la forza motrice delle sue giovani ambizioni, uno a cui piace lottare e conquistare consensi senza l’eco di fanfare, farlo a testa bassa allenandosi nelle ore più assurde del giorno e della notte per poter conciliare questa viscerale passione con la sacralità del lavoro. In questi anni in Città di Opera ricordo i suoi tanti ghigni di acerba fatica ogni volta che qualcuno gli chiedeva come andassero gli allenamenti e le poche centellinate parole che in genere mi arrivavano comunque dopo i suoi occhi bramosi di conquista. Più che dar fiato alle parole Andrea ha preferito riservare l’ossigeno per la sua corsa, seguito dall’amore dell’onnipresente papà e da un coach d’eccezione come Dario Rognoni che ha saputo infondere tecnica e autostima facendogli fare il salto di qualità. Oggi Andrea è diventato un uomo maturo, consapevole del suo grande potenziale e di quanto sia importante perseguire un sogno, una chimera fatta di tanta fatica che non deve conoscere scorciatoie per non perdere di vista la ragione stessa per cui si è cominciato a sognare. Questo il motivo per cui in accordo con la società ha scelto di approdare nel glorioso Cus Pro Patria Milano, importante realtà dell’atletica leggera Italiana e fucina di atleti pluripremiati che garantirà ad Andrea un sostegno tecnico e gestionale di primissimo livello. Personalmente sono stato molto onorato di poter scrivere delle sue imprese d’atleta ma ancor prima d’uomo e a testimonianza dei continui progressi le parole che ricordo più frequenti nel susseguirsi degli articoli sono state “ Umiltà “ e “ Nuovo Personal Best” !!!!

Che dire, le mani che hanno scritto sono state le mie ma credo, anzi sono certo di aver incarnato il pensiero di tutto il gruppo di Città di Opera. Corri ragazzo e non ti fermare, anche quando il vento soffierà contro e tutto ti sembrerà cadere addosso stringi i pugni e continua a correre libero e senza limiti verso quel sogno... noi saremo in ogni tuo allenamento, in ogni lacrima di sudore in tutte quelle volte che taglierai il traguardo...quello della migliore gara e quello più importante che si possa desiderare...essere un uomo libero e felice.
BUONA FORTUNA ANDREA !!! GRAZIE DI TUTTO! 

Luca Bordenga
Ufficio Stampa

martedì 12 dicembre 2017

TESSERAMENTO 2018


 
 
RINNOVO E ISCRIZIONE  2018

 
Città di Opera  sez. Runners,
rende noto che dal 14 dicembre 2017 presso la sede di via F.lli Cervi 8/10 – Opera, sarà possibile iscriversi al nuovo anno  societario e agonistico FIDAL 2018.
L’iscrizione ha validità dall’1 gennaio 2018 al 31.12.2018.  

 
Le quote sono le seguenti: 

Rinnovo atleta agonista:
la quota è di € 40,00 e comprende: iscrizione annuale alla Società e  tesseramento alla Federazione Italiana di Atletica Leggera.   

Rinnovo dopo anni 1 atleta agonista:
la quota è di € 50,00 e comprende:
iscrizione annuale alla Società e  tesseramento alla Federazione Italiana di Atletica Leggera.  

Nuovi iscritti
devono  compilare la  domanda d’iscrizione  che dovrà essere approvata dalla direzione.
La quota è di € 80,00 e comprende:
iscrizione annuale alla Società , canotta, tuta, zainetto e tesseramento alla Federazione Italiana di Atletica Leggera.


 

Per maggiori informazioni tel. 3336505376 (Renato).
 

TI ASPETTIAMO!

 

lunedì 11 dicembre 2017

TRII GIR “ IN GIR ALA CAVA”


A Zeloforamagno domenica 10 dicembre si è svolta una tradizionale gara del circuito Corrimilano, “ IN GIR ALA CAVA ” arrivato alla 44esima edizione. Una corsa sempre molto partecipata sia per il percorso piatto e veloce che per l’organizzazione impeccabile, che riesce a proporre una 10k ad un costo equo, incontrando il favore di Città di Opera Runners a cui piace sottolineare questo spirito fatto di pura passione e moto di aggregazione senza scopo di lucro. Giornata fredda con l’inverno alle porte e in odor di neve, questo il clima che accoglie le nostre canotte mischiate e confuse a mondi diversi sul vialone della partenza. Merante, Diletti, Orlandi e la neo ranocchia Antonaci pronti per la nuova formula che prevedeva 3 giri perdi fiato da poco più di 3 km ciascuno. Il giovane Merante cercava un nuovo primato personale su questa distanza dopo il bel crono di Pavia e le attese sono state confermate da un ottimo 37’59” ottenuto con una bella gara, dove le gambe hanno girato molto bene permettendogli un nuovo Personal Best. Bella la prova anche del sessantenne Orlandi arrivato 21esimo assoluto nella sua categoria con un crono di 49’23”. Anche il sempreverde Diletti si è regalato una bella prova con belle sensazioni, correndo con la felicità che lo ha sempre contraddistinto e chiudendo questa stagione con una bel tempo 53’15” per lui. Infine la nuova arrivata Antonaci debuttante su questa distanza. Per lei, abituata a distanze ben più importanti dove la resistenza prevale sulla velocità questi primi 10k sono stati una piacevole novità. Ha corso molto serena senza forzare troppo e con la volontà di finire in scioltezza una gara che le ha permesso di fissare un comunque un ottimo riferimento per le occasioni future, 47’ il suo tempo finale. 
 

Luca Bordenga
Ufficio Stampa

lunedì 27 novembre 2017

LA MEZZA DI MILANO E LA MARATONA DI FIRENZE


26 novembre, è stata un’altra domenica di ubriacanti corse tra Milano e Firenze per Città di Opera. Ben 13 gli atleti impegnati nell’edizione di esordio della Milano Half Marathon sulle due distanze proposte, la 10k e ovviamente la 21k, nell’ordine; Biagi, Bressani, Borsetti, Caracciolo, Ferracini, Gagliardi, Montisci e Sartori nella 21k, mentre Astolfi, Palestri, Marzoli, Risatti e Podlesnik nella 10k.
A Firenze invece era di scena la regina delle corse, la Maratona con 3 nostri atleti presenti Merando, Turchet e Cimenti, quest’ultimo all’esordio su tale competizione.

Milano iscrizioni già chiuse da tempo e 6500 runners sul piede di guerra per quella che, siamo sicuri, diventerà una classica nel panorama podistico nazionale. Un parterre de roi da fare invidia alla prima della Scala, nessuno è voluto mancare all’evento milanese che ha potuto contare su nomi di caratura internazionale, uno fra tutto il campione europeo di maratona Daniele Meucci. Giornata ventosa e decisamente frizzante con raggi di sole lucenti ma deboli e stanchi come quelli al tramonto e un percorso piuttosto esigente da dover affrontare per i nostri atleti che si sono comportati molto bene in entrambe le distanze. Questi i risultati finali : 
Da sottolineare la bella prova dell’esordiente Sartori sia in qualità di neo atleta che sulla distanza impegnativa dei 21km, ottimo il suo 1h45’. Inoltre il secondo posto assoluto di Astolfi ad una manciata di secondi dal podio più alto nella 10k che semmai ce ne fosse ancora bisogno ha mostrato ancora una volta tutta la sua potenzialità. 32’01” per lui. 
 
Tutt’altra storia 300 chilometri più a sud nella rinascimentale Firenze dove acqua, vento e un freddo pungente hanno condizionato la gara dei nostri runner. Merando dopo due mezze maratone di fila ha pensato bene di fare en plein partecipando ad una delle manifestazioni più belle d’Italia e possiamo dire che aldilà del meteo avverso e di una lente persa durante il percorso ha portato a casa un altro invidiabile risultato 3h26’26” il suo ottimo crono finale. Anche per Turchet le cose prendono subito una piega imprevista, lui che ha già all’attivo 4/5 maratone non si era mai imbattuto in qualcosa di simile, ma nonostante il vento contrario e l’aria tagliente è riuscito a correre al suo ritmo con tenacia e voglia di essere più forte di tutto e tutti, tagliando il traguardo in 3h58’34”. Infine il debutto in questa distanza di Cimenti che dopo un’annata straordinaria , costellata di ottimi risultati e puntuali conferme ha deciso fosse arrivato il momento di suggellare con la maratona tale stagione. Ha condotto una gara esemplare, mantenendo un passo lineare, senza strappi rispettando maniacalmente le attese ad ogni intermedio. Correre a quella velocità di crociera controvento e con il freddo che entrava prepotente nelle ossa non è stato semplice. Anche per lui come per gli altri il meteo ha certamente reso il compito molto arduo, ma la voglia di arrivare per la prima volta sotto quell’arco è stata più forte della stanchezza, delle mani anestetizzate dal gelo, delle gambe dure come meloni, dei chilometri che sembrava non finissero mai.....è stata una grande cavalcata iniziata sotto il diluvio e finita tra timidi spiragli di sole con le braccia alzate verso un cielo che non è stato affatto clemente, ma che sembrava finalmente condividere tanta gioia. 2h56’44”. 
 
 
Luca Bordenga
Ufficio Stampa