lunedì 16 gennaio 2017

IV° PROVA TROFEO MONGA - CITTIGLIO


Debutto col botto….
Domenica 15 gennaio, mattinata fredda e opaca ecco come si presenta la partenza dei nostri runners per il campo da gara. Dopo più di un'ora di macchina e con gli occhi ancora stropicciati da un brusco risveglio i nostri atleti sono arrivati a Cittiglio (VA), dove li attende la quarta prova del Trofeo Monga. Oltre ai "veterani del circuito" Bordenga e Cimenti, si affacciano per la prima volta a un cross, il giovanissimo Merante e le rannerine Gagliardi e Martucci. Ad accoglierli, insoliti raggi di sole adamantino, che sbucano da enormi strisce di blu cobalto, illuminando i tetti rossi di quelle case sparse nella campagna senza vita, mentre i loro cuori sono accarezzati da quella luce gentile prima di essere schiaffeggiati dai continui saliscendi che li attendono. Partenza al fulmicotone per Bordenga e Cimenti che per i primi 500 metri guidano a fianco a fianco il serpentone di oltre 230 partecipanti, che si snoda armonioso e compatto, quasi a volersi scaldare l'un l'altro. Il percorso mette a dura prova le articolazioni e soprattutto un'attenzione particolare la meritano le macchie di ghiaccio e neve che il percorso presenta in alcuni punti.  È terminato il primo dei due giri previsti e Cimenti è lì davanti a mordere le caviglie dei primissimi posti, Bordenga come previsto dalle condizioni fisiche è risucchiato da una decina di avversari, mentre il debuttante Merante se la gioca con determinazione poco dietro. E le nostre rannerine? Beh… se le cavano alla grande, sgomitando a metà gruppo, con la Gagliardi in leggero vantaggio sulla Martucci e tutte e due con una caparbietà incredibile. Manca poco, sono in dirittura d'arrivo, manca solo quella maledetta salita che sembra non finire mai, nervosa e tosta quanto la nostra voglia di tagliare il traguardo. Il primo a bloccare il cronometro a 19’12" è Marco Cimenti, quarto assoluto e secondo di categoria, alle sue spalle Luca Bordenga che chiude in 20’38", alcuni secondi dietro arriva Nicolò Merante 20’50", poi è la volta di Astrid Gagliardi che con 25’42" conquista il secondo posto di categoria e infine Clorinda Martucci terza di categoria con 26’34". E' stato forse l'appuntamento più bello dell'intero circuito, vuoi per i piazzamenti di Marco, Astrid e Clorinda, vuoi per lo splendido debutto di Nicolò, o più semplicemente perché ci siamo distinti per lo spirito di squadra che ci ha animato, facendoci sentire parte di un gruppo anche in quella solitaria corsa contro noi stessi.  

 

Luca Bordenga
Ufficio Stampa

martedì 10 gennaio 2017

INTERVISTA AL NOSTRO SPONSOR CIRO DI GIROLAMO


Com’è iniziata l'avventura Ottica di Girolamo? 

<<Avevo sedici anni quando iniziai, era l’1 marzo 82', una data che rimarrà scolpita nella memoria. All'epoca non c'erano registratori di cassa, non c'erano ancora questi agglomerati di cemento chiamati centri commerciali, il negozio sotto casa era il tuo negozio e il negoziante una persona di cui fidarsi, poca tecnologia e molta relazione personale. Fu così che anno dopo anno riuscii a farmi conoscere e apprezzare dai clienti, puntando molto su competenza e onestà, fino a diventare quasi un’istituzione in Opera. Molti clienti negli anni sono divenuti amici, ho visto ragazzetti in pantaloni corti che scorrazzavano per Opera, crescere e maturare i loro interessi, proprio come me e la mia impresa. Credo che il territorio sia stato un elemento imprescindibile nella realizzazione del mio successo, Opera è una cittadina fatta di gente perbene, amministrata bene, attenta ai bisogni del cittadino e orientata verso un domani di modernità senza però dimenticare la sua natura "Agricola". >>
 

Com’è nata l'idea di sponsorizzare Città di Opera Runners? 

<< Partiamo dal presupposto che sono un amante dello sport e in qualche modo volevo che ritornasse ciò che Opera mi aveva donato, quindi quale modo migliore se non sponsorizzare e contribuire a molte iniziative sul territorio. Con i Runners il rapporto è certamente più saldo perché corro anch'io, quando riesco a ritagliarmi un po' di tempo, infilo le scarpette ed esco ad immergermi in quella danza solitaria. Poi come dimenticare la festa dei miei 30 anni di attività, quando organizzammo per l'occasione una bellissima corsa” Il giro di Ciro” molto partecipata e divertente .>> 
 

Progetti per il futuro? 

<< Sono una persona che ha sempre voglia di imparare e mettersi in gioco, per questo motivo ho mille progetti che mi circolano in testa. Nel' immediato portare a termine gli studi di oftalmica geriatrica e infantile, due argomenti che mi stanno molto a cuore, nonché due mercati importanti da perseguire. E poi magari aprire qualche altro punto vendita chi lo sa', non pongo limiti ai desideri, poi sono un tipo ottimista e pieno di entusiasmo verso il futuro. Infine in ambito sportivo, sono convinto che c'è ancora da spendersi per far sì che molti podisti ora solitari, possano confluire nel gruppo Città di Opera Runners, così da essere seguiti e stimolati, oltre a condividere le loro esperienze, crescendo anche sotto l'aspetto umano, sfera a cui questo bellissimo esempio di ricreatività tiene molto.

Grazie e buona corsa a tutti.>>

sabato 7 gennaio 2017

I DOLCI DELL'EPIFANIA 2017

 

Un'epifania piena di dolcissime sorprese quella appena trascorsa per i nostri colori. Eravamo presenti in due competizioni di rilievo, la 10 k di Crevalcore con Maurizio Nieli e nella “Mezza del Brembo” con l'inesauribile Astrid Gagliardi. L'approccio di Maurizio era da considerarsi una sorta di test iniziale della stagione, poiché per vicissitudini varie non aveva avuto modo di allenarsi con continuità, solo in quest'ultimo mese era riuscito a gettare delle buone basi su cui ripartire e da qui la scelta di questa competizione. Per Astrid si potrebbe invece parlare di astinenza prolungata da gara, a fronte dei ben 6 giorni dall'ultima uscita, in occasione della 31 Run di Milano. La giornata è molto severa, vento sferzante e temperature sotto lo zero accolgono i nostri atleti, certo non le condizioni atmosferiche più agevoli per correre. 

Maurizio lotta fin da subito ai vertici del serpentone, da libero sfogo a tutta la sua voglia di tornare a correre a certi ritmi e ci riesce alla grande chiudendo in 35’47", conquistando il terzo posto di categoria. La piccola grande Astrid dal canto suo inizia il nuovo anno con un buonissimo tempo 1h46’37" rimanendo incollata all' ultimo tempo ottenuto a Pisa.

Siamo sicuri che entrambi i nostri atleti come tutti i componenti di CIttà di Opera, sapranno deliziarci col loro entusiasmo per tutto il 2017. 

Luca Bordenga
Ufficio Stampa 

lunedì 26 dicembre 2016

ISCRIVITI A CITTA' DI OPERA RUNNERS



ISCRIZIONE E TESSERAMENTO 2017
La F.I.D.A.L. (Federazione Italiana di Atletica Leggera) ha ufficializzato le quote  per il 2017 che si   presentano   con   significativi   aumenti che, però,
Città di Opera ha contenuto nei confronti dei propri iscritti (vecchi e nuovi).
Il tesseramento F.I.D.A.L. inizierà ufficialmente  giovedì 29.12.2016.
Dopo avere preso atto degli aumenti deliberati in ambito F.I.D.A.L.
nazionale    e    regionale,   il    Consiglio   Direttivo   della    Società
CITTA’ DI OPERA A.S.D.- SEZ. RUNNERS  ha stabilito le nuove quote 2017
*- ISCRIZIONE E TESSERAMENTO (RINNOVO)     Euro  40.00


*- ISCRIZIONE E TESSERAMENTO (NUOVO)         Euro  80.00


Se si vuole in aggiunta: borsa 55L, maglietta allenamento estate, maglietta allenamento inverno. 



Le quote comprendono:
RINNOVO – Quota iscrizione a Città di Opera e tesseramento alla
                     F.I.D.A.L.  
NUOVO     -  Quota iscrizione a Città di Opera, tesseramento alla
                     F.I.D.A.L. , canotta, zainetto, tuta.
SERVIZI -    Visita medica di idoneità agonistica a prezzi concordati
                    presso i Centri convenzionati.
               -    Tessera carta fedeltà Decathlon ( a richiesta ).
               -    Informazioni su gare e attività della Società.
               -    Iscrizioni a gare con pagamento il giorno della gara.
               -    Preavviso via e-mail in fase di scadenza del certificato
                    di  visita medica idoneità agonistica.


* Comunichiamo di consegnare l’originale del certificato idoneità sportiva per coloro che non l’avessero ancora consegnato. 

venerdì 23 dicembre 2016

E' ARRIVATO IL NATALE



Corriamo corriamo corriamo…,
ma in questo giorno di festa  ci fermiamo,
le scarpette da corsa non mettiamo,
figli e parenti  festeggiamo.
i doni ci scambiamo  e felici tutti siamo,
un bacio poi ci diamo
e gli auguri di Natale ci facciamo .
Renato Colombo


Uno splendido e felice Natale a tutti voi e ai vostri cari!

lunedì 19 dicembre 2016

EVVIVA LA TORRE DI PISA


Domenica 18 dicembre 2016, si è disputata la 18esima edizione della Maratona di Pisa, oltre alla Pisanina, ossia la Mezza Maratona. Ovviamente non ci siamo fatti lasciar scappare l'occasione di poter schierare dei nostri atleti in quella cornice patrimonio dell'Unesco, quella piazza cui il nome è di buon auspicio " Piazza dei Miracoli". Tra gli  iscritti della regina della corsa si è calato in qualità di pacer delle 3h15" Domenico Startari, mentre nella mezza si sono misurate con le loro aspettative le nostre Astrid Gagliardi e Clorinda Martucci . Per Astrid il desiderio era di stare sotto 1h50”, ciò voleva dire nuovo PB, mentre Clorinda si sarebbe accontentata di terminare entro le due ore. Pisa è una città strana, cuor di paese in un corpo da città, con i piedi a bagno nell'acqua e il seno sui colli, una bellezza che incanta, attraverso i suoi lungo Arno, i suoi palazzi settecenteschi, il gotico e il medioevo con le sue mura. Partenza di fianco alla torre, la mattinata è fredda nonostante un timido sole, cerchi di scaldarne l'atmosfera, c'è molta gente, si contano oltre 1600 iscritti alla maratona e quasi 6000 per la mezza, un tripudio di colori e calore che ha invaso la cittadina Toscana. Il percorso è abbastanza filante, una buona parte di rettilinei, qualche sotto passo, alcuni cavalcavia, niente, di più normale per un tragitto di questa lunghezza, se non fosse per quel fastidioso vento che rende meno agevole la corsa. Le nostre ragazze si sono comportate benissimo, disputando una gara quasi perfetta, buon passo, la giusta e tempestiva idratazione, testa e tanto cuore. Astrid, molto bene i suoi primi dieci chilometri, leggera flessione al quattordicesimo km per poi ripartire alla grande nella seconda parte del percorso, Clorinda dal canto suo, non aveva un recente riferimento come tempo riguardante questa distanza, di conseguenza ha provato istintivamente a stare col gruppo dei pacer da 1h55" nella prima parte di gara, ma una volta superato il tredicesimo km, ha capito che poteva spingersi oltre e così ha fatto, chiudendo con un inaspettato e brillante 1h51’57". Astrid continua la sua incredibile ascesa verso numeri da campionessa, arrivando in lacrime sotto la torre in 1h44’20". Il nostro capitano invece si è impegnato nel rendere possibile a un gruppo di atleti di portare a terminare la loro maratona col considerevole tempo di 3h15". Per lui è stato comunque impegnativo tenere un passo sostenuto, con quel vento e per tutti i 42 km, visto il periodo di " stand by ", ma ha grinta da vendere, esperienza e capacità collaudata, tanto da riuscire a svolgere con puntualità svizzera l'impegno preso, con la piena soddisfazione degli atleti del suo gruppo. No… non è stato un miracolo, quel nome, quella piazza così bella, la caratura internazionale dei suoi monumenti, no… non sono loro ad aver fatto il prodigio, ma i nostri ragazzi, che ci hanno messo del loro. In una mattinata così fredda e con una logistica un po' inadeguata, fare il tempo non è semplice e questo da ulteriore merito alle nostre ragazze, senza dimenticare quanto sia difficile, nel caso di Domenico, correre per più di tre ore, aldilà del ritmo, senza una buona preparazione psicofisica, la Maratona non ammette sconti, mai!   

Vincitore maratona con 2h24" Nasef Hamed
Vincitrice maratona con 2h47’10" Giorgia Morano  

Vincitore half marathon con 1h11’33" Paolo Gallo 
Vincitrice half marathon con 1h20’44" Claudia Dardini

 
Luca Bordenga
Ufficio Stampa